martedì 13 marzo 2012

Bartolomaus Traubek. La musica del mondo.

Lo so, è un pò che non scrivo.
Tranquilli, non mi sono addormentata, è solo che ho una tale quantità di cose da risolvere che piuttosto che postare qualcosa "giusto per..." ho preferito tacere.
Però questa ve la devo proprio dire.
Ho sempre pensato che tutto ciò che ci circonda abbia un'anima.
Tutto si muove, tutto ha una melodia, tutto ha pensieri e parole ed emozioni, anche se non siamo capaci di capire, anche se abbiamo bisogno di una mediazione per entrare in contatto.
Bartolomaus Traubek è riuscito a tradurre l'armonia del mondo in un linguaggio a noi comprensibile, ha trasformato in musica gli anelli di crescita degli alberi.
Strumenti complicatissimi accanto alla semplicità di un tronco d'albero. Istinto primordiale e sofisticate apparecchiature si confrontano e si fondono in un'esperienza unica.
Tecnologia e ingegno/natura ed istinto per una volta alleate e non contrapposte.
Un risultato che lascia senza fiato.
Semplicemente, ascoltate

http://traubeck.com/years/ 

Nessun commento:

Posta un commento

grazie per avermi letto
mi spiace perchè, a causa della maleducazione di qualcuno, ho dovuto fare in modo che non si possa commentare in modo anonimo e che il tuo commento possa apparire solo dopo la moderazione.
perdonami e grazie ancora per la pazienza!
Adelia