lunedì 29 ottobre 2012

Barbarism begins at home


È forse questa la vecchiaia
Una  tintinnante e inesorabile catena di ricordi
Groviglio spinoso di già visto, già gustato, già provato, già fatto, già detto, già sentito.
Un presente che rimanda ad un passato, ad una sensazione, un’emozione, un battito che salta.
Come quando sei sul divano e ti fai le sigarette, rolli la cartina e ti vedi camminare su Via del Corso in una giornata uggiosa come questa, e ti senti sperduta, non vorresti girare sui tuoi passi e metterti a correre, tornare a Piazza del Popolo, passare sotto gli archi urtando le persone in fila per vedere il Presepio Poliscenico, saltare sul 490 o il 495, attraversare Villa Borghese mentre le ombre si fanno sempre più cupe e ti vedi il viso riflesso nel finestrino e non sai se sei tu ad essere dentro un autobus o il mondo a scorrere fuori da te.
E poi arriva una canzone, in questo pomeriggio uggioso
E ti si riempiono gli occhi di lacrime pensando che sei tornata sui tuoi passi per davvero, che stupida.
Forse la tua vita sarebbe stata diversa.
Invece sei tornata indietro
Hai stretto i denti e aspettato che la furia si abbattesse su di te.
Hai sopportato il bruciore dei ceffoni ferma, in piedi, senza una lacrima, senza un lamento.
Perché questa soddisfazione non gliel’hai mai data.
Non hai mai supplicato. Non hai mai chiesto perdono.
Nessuna pietà.
E lui non smetteva, questione di orgoglio, non poteva arrendersi un secondo prima del tuo svenimento, più qualche calcio ben assestato per assicurarsi che tu fossi davvero svenuta ed avessi capito perfettamente il messaggio. E tu eri troppo onesta ( stupida ) per far finta di svenire.
E nulla ti fa più paura ormai.
L’inferno l’hai già visto.
Ma ci sono ancora pomeriggi in cui sei sola con te stessa, e pensi che siete già in troppi.
Arriverà, e sarà un brivido gentile dietro la nuca
Una formica indaffarata
Una coccinella sulla spalla
Un sussulto al cuore
Un formicolio al naso.
Aria pulita dalla finestra spalancata.
E raggi di sole negli angoli della stanza.
La libertà.






Unruly boys 
Who will not grow up 
Must be taken in hand 
Unruly girls 
Who will not settle down 
They must be taken in hand 

A crack on the head 
Is what you get for not asking 
And a crack on the head 
Is what you get for asking 


Unruly boys 
Who will not grow up 
Must be taken in hand 
Unruly girls 
Who will not settle down 
They must be taken in hand 


A crack on the head 
Is what you get for not asking 
And a crack on the head 
Is what you get for asking 

[ Lyrics from: http://www.lyricsfreak.com/s/smiths/barbarism+begins+at+home_20126797.html ] 
No ... a crack on the head 
Is what you get for not asking 
And a crack on the head 
Is what you get for asking 


A crack on the head 
Is just what you get 
WHY ? Because of who you are ! 
And a crack on the head 
Is just what you get 
WHY ? Because of what you are ! 
A crack on the head 
Because of : 
Those things you said 
Things you said 
The things you did 


Unruly boys 
Who will not grow 
Must be taken in hand 
Unruly girls 
Who will not grow 
They must be taken in hand 
Ah ... oh, no ... oh, no 
Ah ... oh, no ... oh, no 
No ... no, no, no 
No ... no, no

14 commenti:

  1. In gioventù, la profonda onestà che ci ha messo le manette. Apprezzo sempre questi tuoi post così viscerali, in cui il dolore è un respiro gelido. Grazie, Adelia, per come sei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Claramia, per essere qui.

      Elimina
  2. Come ti sento vicina quando parli di te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. spero che tu abbia conosciuto solo carezze.
      Adelia

      Elimina
  3. sono attonita.
    silenziosa e con le braccia aperte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. tu devi pensare solo a cose belle :o)

      Elimina
    2. no
      sono brutta vecchia e c'ho pure le pulci :o)

      Elimina
  4. Mio padre è morto quando io avevo appena compiuto 14 anni. Era un signore, nell'anima, nello spirito. L'integrità morale e l'onestà, unite ad un profondo senso di gustizia e ad una cultura da autodidatta lo hanno sempre accompagnato. Non abbiamo fatto in tempo a scontrarci, perchè di tempo non ce nè stato.Mi domando come un uomo così orribile, possa aver generato una creatura bella come te. E proprio vero che il sangue brutto non si mescola a quello bello.
    Meraviglioso leggere la tua intimità profonda.
    Io, ti voglio bene.
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per me
      l'unico padre che ho avuto è stato mio nonno materno
      è morto che avevo appena 12 anni.
      è stato anche l'anno del terribile terremoto in Irpinia, ma la nostra casa era già devastata.
      quanto al signor G
      padre spermatico, come lo chiamo io
      ...
      mai considerato padre
      solo uno spermatozoo
      che ha generato per disattenzione, per noia, per convenzione sociale.
      sarebbe bello sapere di essere nati da un gesto d'amore e non da un incidente
      ( che gli incidenti accadono anche tra persone legalmente e religiosamente coniugate, mica solo ai ragazzini )
      sarebbe bello sapere che non sono stata abortita per amore invece che per timore religioso.

      mah..
      forse se fossi stata un maschio, allora mi avrebbe amata, ma sono solo una femmina.

      un giorno pubblicherò il suo stupidario
      tutte le cazzate che passano per la testa ad un cretino.

      ci sarà da ridere, amaramente, ma da ridere.

      ti abbraccio

      Adelia

      Elimina
    2. Anch'io sono stata generata per errore...da una ragazzina innamorata e il grande amore, ma poi sono stata voluta e amata. sono stata fortunata. persone come il tuo signor G. mi fanno rabbrividire, e purtroppo avendo a che fare con bambini tutti giorni...so che ce ne sono tanti in giro....troppi.
      un abbraccio
      Sara

      Elimina
    3. e sono troppi quelli che fanno finta di non sapere..
      non vedono, non sentono, non parlano.
      non difendono.

      Ricambio l'abbraccio

      Elimina
  5. Oh tesoro, che male questo post, e che male i commenti. Ti stringo forte. Sei una gran donna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .. a proposito di genitori "fai da te.."

      Elimina

grazie per avermi letto
mi spiace perchè, a causa della maleducazione di qualcuno, ho dovuto fare in modo che non si possa commentare in modo anonimo e che il tuo commento possa apparire solo dopo la moderazione.
perdonami e grazie ancora per la pazienza!
Adelia