martedì 30 ottobre 2012

Non volevo.. sono stata istigata! Della Littizzetto ed altre ignoranze..

Che poi già a me domenica pomeriggio mi rodeva..

Ora.. io una cosina sulla Littizzetto mi sento in dovere di dirla, anche se ho letto tanti post in merito e li condivido tutti.

Ho questo rospo in gola da domenica sera, uno dei pochi momenti in cui la mia TV riprende a funzionare al di fuori di Al Jazeera e mi gusto qualcosa di non banale.

Domenica sera la Littizzetto l’avete sentita tutti, e chi non l’ha sentita può facilmente trovare il video sul web.

Quando ero piccola desideravo disperatamente una mamma giovane e attenta ( che comunque mia mamma aveva i suoi 32 anni quando mi ha partorito, e a me sembrava un’età assurda, da bara più che da sala parto..).
La mia massima “invidia” era rivolta verso una compagna di classe, Gabriella, che aveva una mamma bambina, rimasta incinta a 15 anni: era bella, giovane, allegra,  una mamma amica e complice.
Ecco, mi dicevo, anche io farò un figlio a 15 anni, massimo 16.
Devo dire che poi all’epoca non c’ho nemmeno provato, faticavo già a garantire me stessa, figuriamoci un figlio.
E io a mio figlio volevo dare tanto amore e anche qualche comodità.
Un altro progetto fallito è l’adozione di un bambino.
E pensare che all’epoca non avrei mai immaginato di non riuscire a diventare madre.
Il figlio, come sapete, non è mai nato.
Non so covare.
Però la mamma adottiva/affidataria l’ho fatta e la faccio, non grazie allo Stato ma grazie al fatto che passo il mio tempo libero a crescere figli partoriti da altre donne in situazioni meno fortunate della mia. Comunque questa è un’altra storia punto.
L’adozione è un atto d’amore e prescinde dal fatto che una sia “capace o no” di mettere al mondo dei figli propri.
L’adozione non è una via facile da intraprendere, troppi ostacoli burocratici ed economici.
E vorrei capire bene perché tanto accanimento.
Ai genitori “faidate” nessuno fa tante domande, sarà che siccome si sono arrangiati da soli sono autorizzati a fare quello che vogliono ( mia nonna avrebbe detto “la minestra come te la fai così te la mangi” )
Se io fossi tossicodipendente, alcolizzata e ninfomane ma rimanessi incinta di mia sponte probabilmente passerebbero anni prima che un assistente sociale mi affiancasse per capire se sono una brava mamma e decidesse di portarmi via il bambino.
Se io fossi disoccupata e senza casa ma rimanessi incinta spontaneamente potrei contare sugli aiuti ( scarsissimi, per carità ) del Comune, della chiesa ecc. e sull’ormai demolito e demolendo Stato Sociale.
Ma se per puro caso fossi una normale, senza infamia e senza gloria, uno standard ambulante ma incapace di riprodurmi.. beh,  cazzi miei.
Fecondazione assistita? Paghi.
Cure ormonali? Paghi.
Adozione? Paghi.
Affidamento? Paghi.
E quando dico “paghi” non parlo solo di denaro contante, che pure scorre a fiumi quando si affrontano certi argomenti. Il prezzo più alto lo paghi in termini morali, quando procedono per tentativi, dicono e non dicono, azzardano previsioni, scavano, cercano, frugano nei cazzi tuoi e di tuo marito, manca solo che misurino i lobi frontali e ti giudichino in base alle teorie di Lombroso.
Ecchecazzo!
Ora, magari alla Littizzetto se non fosse stata la Littizzetto ma Pinca Pallina il figlio non glielo avrebbero dato. O magari si. Chissà.
Sicuramente i suoi mezzi economici sono molto maggiori dei miei.
Sono comunque felice per lei.

Ora, il motivo del contendere era la gravidanza di Carmen Russo ( che all’inizio ho pensato “chicazzè?” poi mi sono ricordata di una dal davanzale molto prominente resa famosa negli anni ‘80 da una tv spazzatura del berlusca.)
Ora, che diventi finalmente mamma a 53 anni grazie ai prodigi della scienza mi fa solo piacere, così come mi fa piacere per tutte indistintamente.

E' che mi torna strano che abbia solo 9 anni più me.. mah... sarà che io li compio tutti gli anni e le donne dello spettacolo sono in quelli bisestili. Po’ esse.

Comunque, la Littizzetto ha tirato fuori una serie di battute davvero brutte, qualunquiste.
Inadatte a lei ed al contesto.
Che poi, parliamoci chiaro, è quello che pensa la maggior parte delle persone, specie quelle che non conoscono il problema o che non lo vivono come tale.

Ora dico: cosa toglie a te che una donna non più giovane riesca a diventare madre?
Se fosse rimasta incinta naturalmente avrebbe avuto il dovere morale di abortire?
Se avesse almeno adottato prima .. poi si sarebbe potuta permettere il lusso di sentirsi una vita crescere dentro?
Avere un figlio a 20 anni garantisce che i genitori siano perfetti e che la creatura non finisca in orfanotrofio?

Io, mio malgrado, ho raggiunto la veneranda età di 44 anni e non intendo affrontare una PMA ,anche perché nel mio caso temo servirebbe davvero a poco.
E per ora, qui in questo momento, non credo che quando il ciclo mi abbandonerà e non potrò più sperare nella BDC mi sottoporrò a ovodonazione ecc.
Però questa sono io, è il mio percorso.
Sono pronta a farmi ammazzare se a qualcuno venisse negato questo diritto.
Un po’ come le nozze gay: io non sono gay né, che io sappia, devo tutelare qualcuno in famiglia. Di mia natura me ne frego anche del matrimonio. Mi sono sposata per placare la burocrazia.
Ma se due persone si vogliono sposare io dico si! Mille volte.

Ok sto divagando come al solito. Ma neanche poi tanto. Il senso è che è

meglio che ci sia un diritto in più, anche se non lo esercitiamo, che uno in meno.


Comunque, cara Littizz, mi sento cordialmente di dirti quanto segue e lo farò prendendo in prestito le raffinate parole di un sorprendente poeta contemporaneo:



E comunque, se dovessi rimanere incinta  a 90 anni e mio figlio fosse sano, io me lo terrei!!

23 commenti:

  1. Grazie Adelia per questo post tanto bello su un argomento tanto sentito!
    love sandra frollini

    RispondiElimina
  2. Condivido in pieno, Adelia.
    Su certi argomenti mi si chiude la vena...
    Baci! Simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. purchè non sia la vena dell'ironia!

      Sarà una risata che LI seppellirà!

      Elimina
  3. Adelia cara, magari rimarremo incinte a 99 anni. Pensa che figata ;-)
    Grazie per questo post, c'è aria qui dentro, finestre aperte, intelligenza, mi piace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Claramia
      immagina la faccia della Littizz
      e di tutti quei dementi che la pensano come lei

      io e te, coi pargoli in braccio
      che diciamo all'unisono

      FATTI I CAZZI TOI VA'!!

      :o)

      Elimina
    2. Mi piace :-))))
      vecchie, decrepite e felicemente incinte
      oggi sono fuori, eh?!

      Elimina
    3. benvenuta sul mio balcone a strapiombo sul nulla :o)))))))))

      Elimina
    4. Se ci mettiamo pure Teo e Mishmish, dai nn si sta malaccio su sto balcone, no?

      Elimina
    5. e Fahres, il Signor Bi e Fusibile :o)
      tanto il balcone è grande

      Elimina
  4. Telepatia?? Ma qua abbiamo pensato con una testa sola, cara mia!!
    Grandissima Adelia, come non condividere?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 'nnaggia Lucy
      non ti conviene pensare con la mia testa.. è un gran casino!
      ci guadagno sicuramente io a pensare con la tua :o)
      ciao panzerotta :o)

      Elimina
  5. ho scritto fiumi di parole in questi giorni sull'argomento. Io ho saltato l'appuntamento della domenica perchè sabato mattina l'avevo ascoltata in diretta su radio deejay quando dal bagno ho sentito sbraitare mio marito: "ignorante!!!!qualunquista!!!" e allora mi sono collegata, perchè lui non sbraita mai.
    Mi sono talmente arrabbiata da non avere più forza.
    Siamo anni indietro se pure una come lei, che fino ad ora tuttosommato se l'era cavata, scivola nel qualunquismo più totale.

    Spero gli arrivino tutti questi messaggi, lo spero proprio. PErchè queste persone pensano sempre di avere ragione e di essere delle gran fighe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse ci leggerà
      sicuramente le stanno fischiando le orecchie!
      tuo marito è un grande, ma non avevo dubbi, visto che lo ami :o)

      Elimina
  6. Cara Adelia,
    ci incrociamo spesso nei blog di Nina e Allafinearriva mamma.
    Ti ho sempre letta e apprezzata...Sono capitata per caso nel tuo blog e mi unisco al coro di riprovazione generale.
    A me la Littizz m'è sempre un po' stata cordialmente sui cojoni (scusa il francesismo, ma da quel che leggo non ti scandalizzi per così poco). L'ho sempre trovata antipatica, saccente e insopportabile quando smetteva i panni della Lolita.
    Oltretutto (se vi può consolare) le maestranze che lavorano con lei la trovano a dir poco irritante perché è arrogante, pretenziosa e un pochinino stronza.

    Poteva risparmiarsi la sequela di stronzate sulla povera Russo. E che sia donna rende la cosa oltremodo fastidiosa e indecente.

    Un abbraccio caro
    Chicca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Divinaringhio
      benvenuta.
      no non mi scandalizzano i francesismi
      mi scandalizza l'ignoranza.
      io l'ho conosciuta per uno spettacolo organizzato per le scuole nella giornata contro la violenza sulle donne, non mi era sembrata stronza, frenetica si ma stronza no. sono passati anni e magari è cambiata. certamente ha peccato di enorme superficialità.
      ed è vero quello che dici: le donne spesso sono le peggiori nemiche delle altre donne

      Elimina
  7. Hai ragione. E volevo fare due considerazioni:
    1) le persone che hanno adottato che conosco sono tutte ricche e/o ammanicate. Nessuno escluso.
    2) ma visto che anche la Littizz versoimilmente ha affrontato nella sua vita lo scoglio dell'infertilitá, non ë che magari rosica un po'?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Clara
      può essere che stia rosicando
      ma chi glielo impedisce di provare la PMA?
      certamente non le mancano i mezzi economici..
      magari ha paura
      magari è davvero mentalmente contraria alla pratica
      magari c'ha provato e non è andata a buon fine, ma credo che in tal caso non avrebbe fatto battute.
      credo che, più semplicemente, abbia espresso una propria opinione personale - legittima, per carità - senza pensare che avrebbe fatto del male a tante persone, donne e uomini ( che noi parliamo sempre delle donne, ma penso che anche gli uomini soffrano con noi )
      comunque
      io sono dell'idea che si risponde con la stessa arma.
      lei sfotte e irride?
      anche noi :o)
      senza incazzarci troppo, che fa male alla salute.

      Adelia

      Elimina
  8. Ciao Adelia, molto bello questo post, carino il finale che condivido!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Frida
      Albanese è sempre Albanese :o)

      Elimina

grazie per avermi letto
mi spiace perchè, a causa della maleducazione di qualcuno, ho dovuto fare in modo che non si possa commentare in modo anonimo e che il tuo commento possa apparire solo dopo la moderazione.
perdonami e grazie ancora per la pazienza!
Adelia