martedì 30 aprile 2013

Sono incazzata rossa!


Scusate, sono in ritardo ma – come qualcuna saprà – non ho più la connessione internet quindi non riesco ad essere presentissima ( mi spiace ma sono certa che sopravviverete )

Vorrei dire tante cose
Farò il solito sproloquio delirante ma lucido
Perché se è vero che in vino veritas
sapete che pur essendo astemia sono capace di dire lo stesso quello che penso, coi miei soliti modi insolenti villani e sgraziati.

Giusto per cominciare.. alla faccia del risparmio, i ministri sono 21e si attende l’ovvia schiera di portaborse segretari / sottosegretari / sottosottosegretari / segretari semplici / segretari complessi / segretari così e così / segretari particolari / segretari calvi / segretari col ciuffo ecc.

Premetto che le biografie dei vostri nuovi ministri volendo le potete leggere sul web
Anche se a leggerle sembra un po’ la presentazione del nuovo arrivato nel gruppo degli alcolisti anonimi..

Spulciamoli..

FILIPPO PATRONI GRIFFI, SOTTOSEGRETARIO DI STATO ALLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO E SEGRETARIO DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI. UN UOMO CHE E’ STATO IN TUTTI I GABINETTI, TRANNE CHE NEL VOSTRO, PERCHE’ SARESTE LIBERI DI TIRARE LO SCIACQUONE…...

ANGELINO ALFANO VICEPRESIDENTE E MINISTRO DELL’INTERNO CHE DIRE DI ANGELINO? ETERNO SECONDO, LO E’ ANCHE ADESSO. NON RIESCO NEMMENO AD INSULTARLO, NON HO LA PAZIENZA DI METTERMI IN CODA..

EMMA BONINO MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI. MI STA PURE SIMPATICA PER VARIE BATTAGLIE PECCATO QUEL GOVERNICCHIO ASSIEME A BERLUSCONI…1994…

MARIO MAURO  COMUNIONE E LIBERAZIONE AL MINISTERO DELLA DIFESA. PER UNA NUOVA GUERRA SANTA?

ANNA MARIA CANCELLIERI MINISTRO DELLA GIUSTIZIA. GRAN PEZZO DI PREFETTO, NON S’E’ MAI SCHIERATA MA CHISSA’ DA CHE PARTE STARA’… MACERO NEL DUBBIO. ANCHE VOI???

FABRIZIO SACCOMANNI ECONOMISTA CHE AVEVA “ANTICIPATO I MODI DELLA CRISI ECONOMICA MONDIALE”. E I TEMPI NO? E SE LO SAPEVATE SIETE ANCORA PIU’ COLPEVOLI PERCHE’ NON AVETE FATTO NULLA!!! OVVIAMENTE MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE.

FLAVIO ZANONATO QUELLO DEL GHETTO PER IMMIGRATI MURO ANTISPACCIO A PADOVA. MINISTRO DELLO SVILUPPO ECONOMICO.
.
ENRICO GIOVANNINI UN SAGGIO CHE HA “PARTICOLARE ATTENZIONE ALLA VULNERABILITA’ SOCIALE”. CIOE’ SA DOVE COLPIRE PER PROVOCARE LA MASSIMA SOFFERENZA MA NON LA MORTE? MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI.

MAURIZIO LUPI C’HA 3 FIGLI E INTANTO GIA’ QUESTO FA CURRICULUM. TIFA MILAN E VABBE’ SI SAPEVA. FA JOGGING QUINDI E’ DIFFICILE ACCHIAPPARLO. HA BATTEZZATO MAGDI ALLAM QUANDO S’E’ FATTO CRISTIANO. CHE DICE OGGI CHE MAGDI HA MOLLATO ANCHE IL CRISTIANESIMO? AH, OVVIAMENTE E’ DI COMUNIONE E LIBERAZIONE EX DC PURE LUI… MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E TRASPORTI LOURDES E RITORNO.

MASSIMO BRAY PRESIEDE IL CONSIGLIO D’AMMINISTRAZIONE DELLA FONDAZIONE “LA NOTTE DELLA TARANTA”. BALLATI BALLATI FIMMINE BEDDE E MARITATE. SCHERZI A PARTE, E’ REDATTORE DELLA TRECCANI. MINISTRO DEI BENI, ATTIVITA’ CULTIRALI E TURISMO. GLI PROPORRO’ DI FAR PAGARE UNA TASSA SUPPLEMENTARE AI LEGHISTI CHE VENGONO A SPORCARE IL NOSTRO BEL MARE CON LE LORO CHIAPPE NEBBIOSE.

MARIA CHIARA CARROZZA MINISTRO DELL’ISTRUZIONE, UNIVERSITA’ E RICERCA CON UNA LAUREA IN BIOINGEGNERIA INDUSTRIALE ESPERTA IN BIOROBOTICA … E GIA’ QUESTO BASTEREBBE A FARSI VENIRE IL SINGHIOZZO. UNA SERIE DI TITOLI E RICONOSCIMENTI LUNGA COSI’….DI QUESTI TEMPI, SPERO SIANO VERI E MERITATI.

BEATRICE LORENZIN POTEVA MAI MANCARE LA COATTELLA FASCISTA E VIPERINA? PERO’ E’ DIPLOMATA AL LICEO CLASSICO.. AOH, SARA’ MINISTRO DELLA SALUTE…. UNA BELLA PURGA PER TUTTI. E C’E’ DA SCOMMETTERE CHE NON SI FARA’ NULLA SULLA LEGGE 40. E SU TANTO ALTRO.

ANDREA ORLANDO VOLEVA RENZI PREMIER E VA A FARE IL MINISTRO ALL’AMBIENTE, TUTELA DEL TERRITORIO E DEL MARE. IO L’AVREI TROVATO PIU’ UTILE ALL’AGRICOLTURA. MA FORSE E' PERCHE' STA BENE IN COSTUME.

NUNZIA DE GIROLAMO MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE, ALIMENTARI E FORESTALI. SICURAMENTE MANGIA SANO, NON HA MAI ZAPPATO LA TERRA E HA VISTO 3 VOLTE “IL LIBRO DELLA JUNGLA” E 4 VOLTE TARZAN. POI E’ SPOSATA CON UN DEPUTATO PD QUINDI  CASCA SEMPRE BENE. POI E’ LA PIU’ GIOVANE E PURE QUESTO VA SEMPRE BENE. ALMENO FINO A QUANDO NON INVECCHIA. O NON NE ARRIVA UNA PIU’ GIOVANE. E' LA DURA LEGGE DEL TANGA.. C'E' SEMPRE QUALCUNA CUI STA MEGLIO.

ENZO MOAVERO MILANESI MINISTRO DEGLI AFFARI EUROPEI UN ALTRO SAGGIO. GIA’ PRESENTE IN ALTRI GOVERNI. AVEVA LAVORATO NEL PRIMO GOVERNO AMATO AL RISANAMENTO DEGLI ENTI PUBBLICI. AHAAHAHAHAHAHAH

GRAZIANO DELRIO 9 FIGLI 9 TIE’ CHE FA PIU’ CURRICULUM DI LUPI! COME REGALO DI COMPLEANNO HA AVUTO LA NOMINA A MINISTRO PER GLI AFFARI REGIONALI. IO MANCO UNA CARAMELLA.. NON HA MAI MILITATO NEL PCI, CATTOLICO DEL PD, GIOVANE TURCO E RENZIANO. SORRIDENTE E DI OTTIMO CARATTERE. TANTO I 9 FIGLI SE LI SPUPAZZA LA MOGLIE… E RENZI LO HA SMOLLATO A NOI..

CARLO TRIGILIA MINISTRO DELLA COESIONE TERRITORIALE, DOCENTE UNIVERSITARIO PRATICAMENTE DOVUNQUE. DALEMIANO. AVVISATE LA LEGA DI STARE TRANQUILLA.

CÉCILE KYENGE MINISTRO PER L’INTEGRAZIONE (ALLA FACCIACCIA DELLA LEGA) POTREI PURE ESSERE CONTENTA SE NON AVESSI LA SGRADEVOLISSIMA SENSAZIONE CHE SIA STATA CHIAMATA SOLO PER DIMOSTRARE CHE L’ITALIA NON E’ UN PAESE DI DESTRA, CHE NON CI SONO MIGLIAIA DI MIGRANTI CHE ANNEGANO IN MARE, CHE NON E’ VERO CHE QUANDO ARRIVANO LI ARRESTANO COME CRIMINALI E LI CHIUDONO NEI CENTRI DI DETENZIONE PER POI RIMANDARLI DA DOVE SONO VENUTI E CHE IL SOGNO NON E’ SOLO AMERICANO. “SE PO’ FFA’!

JOSEFA IDEM MINISTRO PARI OPPORTUNITA’, SPORT E POLITICHE GIOVANILI COMPETENTE IN SPORT INFATTI E’ APPOSITO MINISTRO. PERCHE’ SIAMO PURE UN PO’ EUROPEISTI E VOGLIAMO CAMBIARE LE REGOLE DEL GIOCO (?), SPERANDO CHE I GIOVANI, PRATICANDO SPORT, SBATTANO LA TESTA E LA SMETTANO DI ROMPERE LE PALLE.

GIAMPIERO D'ALIA EX UDC ORA SCELTA CIVICA, FIGLIO DI DEPUTATO DC, E’ STATO SOTTOSEGRETARIO NEL GOVERNO BERLUSCONI III ( COME ROCKY MA ANCORA PIU’ SQUALLIDO ) SARA’ MINISTRO DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE E DELLA SEMPLIFICAZIONE L’UOMO CHE VOLEVA IMBAVAGLIARE IL WEB. E TANTO ALTRO.

GAETANO QUAGLIARIELLO MINISTRO DELLE RIFORME COSTITUZIONALI. EX RADICALE FOLGORATO SULLA VIA DI ARCORE. UNA COLOMBA DEL PDL ED UN SAGGIO PER NAPOLITANO. LUI GIA’ C’ERA, NEL GOVERNO, A SCATOLA CHIUSA, PRIMA ANCORA DI SAPERE IL NOME DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO. CHISSA’ PERCHE’…

DARIO FRANCESCHINI MINISTRO DEI RAPPORTI COL PARLAMENTO E COORDINAMENTO DELLE ATTIVITA’ DI GOVERNO. L’UOMO CON LA PIZZA ANDATA DI TRAVERSO VIENE PURE LUI DALLA DC, COME LETTA, E COME LETTA STA UN PO’ DOVE GLI CONVIENE. E’ STATO PURE VICESEGRETARIO DEL PPI E UNO DEI FONDATORI DELLA MARGHERITA PERO’ ANCHE CAPOGRUPPO DELL’ULIVO E VICESEGRETARIO PD. IN TUTTO STO CASINO DI GIRAVOLTE HA PURE SCRITTO 3 ROMANZI. CHE CULO!
 
insomma, signori miei, un bel governo vecchia maniera, Democratico Cristiano ma pure un po’ Comunione e Liberazione e fascistelli.
Però tutti contenti, eh.
Ci sono un sacco di donne. C’è il sogno italiano se po’ ffa’!
Ah non siete contenti? Allora mandiamo uno a sparare davanti al palazzo, così l’Italia si compatta contro la violenza e non pensa più di tanto al minestrone di poltrone andate a male.
Peccato per chi ci ha rimesso ma, si sa, bisogna servire la patria.
La guerra è guerra, ed i proiettili non sono fatti solo di polvere da sparo.

Ovviamente, ieri Letta ha tirato fuori nientepopodimeno che il biblico Davide contro Golia.
E che ci si poteva aspettare da un ciellino?
Il discorso sembrava scritto dal PDL…

La Lega è incazzata perché non hanno messo come primo punto fondamentale dell’azione del governo la suprema costituzione della macroregione del nord!!!!

I 5 stelle sono incazzati perché hanno fatto l’inciucio. Come se loro non avessero dato più di una mano..

SEL mantiene la posizione a sinistra. Caro Vendola, che t’avrei votato se tu non ti fossi alleato con Bersani… vedi che avevo ragione? Detesto dirlo ma avevo ragione!

Stellette stelline e omuncoli sono incazzati perché non sono arrivati alle poltrone. Per ora, almeno.

Tutti gli altri si fingono contenti di aver fatto un governo, in realtà gongolano pensando a quanto guadagneranno. E non parlo solo di stipendi.

Un’armata Brancaleone, questo mi sembra.
Un’accozzaglia di interessi personali.


Povera Italia.
Poveri noi.

sabato 27 aprile 2013

Sto per vomitare.. di inciuci e altre nefandezze

e lo sapevo
eccome lo sapevo
altro che governo di servizio dei miei stivali, mio caro leccaculo giornalista
eccoli tutti insieme
bacini bacetti
un ministero ciascuno non fa male a nessuno..
una poltrona a me e una a te
ricambio generazionale?
maddekè?
finti ggggiovani da discoteca
quelli che si mettono la carta igienica nel jeans per sembrare più dotati..

opposizione costruttiva?
cioè ti fai costruire la poltrona da noi poveri disgraziati

governo di pacificazione?
ma pacificati tu
io resto in guerra
HASTA SIEMPRE!

mercoledì 24 aprile 2013

Die young stay pretty? Parte seconda

Continuo il mio delirio sul tempo che passa

Affascinanti creature, sempre
perchè chi osa inceppare il meccanismo
chi pensa oltre
chi crea sogni
chi disubbidisce
chi ha il coraggio di essere se stessa
non può che risplendere



NINA HAGEN
classe 1955
LENE LOVICH
classe 1949

DEBBIE HARRY
classe 1945


martedì 23 aprile 2013

Premio Liebster blog award

e ci risiamo
è il secondo! l'altro però era per il mio blog creativo

(wow ma quanto sono figa???? )
e vabbè dai, me la tiro un pò.. ogni tanto fa bene sovrastimarsi :o)

si da il caso che la mia bella streghetta  PITIPUMPALA
mi abbia assegnato il premio Liebster Blog Award, solo che dai 5 blog che bisognava nominare prima siamo arrivati a 11 e una parte dei miei preferiti è già stata assegnata (e porca pupazza!)

vabbè, bando alle recriminazioni e cominciamo!

stando alle regole devo raccontarvi 11 cose di me -  che più o meno non sapete, ovvio:


  1. sono disordinatissima 
  2. amo il silenzio
  3. sono vegetariana da anni e l'unica roba verde che non mangio sono i cetrioli
  4. non amo le uscite di gruppo, mi viene mal di testa a parlare con più di una persona alla volta
  5. dormo a pancia in giù con 2 cuscini messi a x e la testa penzoloni come Snoopy
  6. non stiro mai
  7. mi sento inadeguata il 99.9% delle volte
  8. penso troppo
  9. sono contro la violenza ma all'occorrenza so difendermi molto bene..
  10. non so camminare sui tacchi
  11. detesto fare shopping
mò devo rispondere alle domande di PITIPUMPALA 

Il tuo libro preferito?
Tutti quelli che ho letto, perchè da ognuno ho tratto un insegnamento, nel bene o nel male (sono piuttosto selettiva). Se dovessi sceglierne uno forse ma dico forse sceglierei Fontamara di Silone

Il tuo film preferito?
Come per i libri, tutti quelli che ho visto. 

Il brano musicale che in questo momento ti rappresenta?
Ops.. in questo preciso momento? mò mò? "Wild is the Wind" di David Bowie
( l'avevo postata qui )

E' possibile essere felici anche senza figli?
Credo che se non si è capaci di star bene con se stessi non si stia bene mai. I figli dovrebbero essere un "di più" e non un tappabuchi. Non so se mi sono spiegata...

Cosa ami del tuo compagno/marito?
La dolcezza 

Cosa detesti del tuo compagno/marito?
Nulla. Non so amare per sottrazioni, togliendo da quella persona/animale/cosa la parte che non mi piace. 
Se arrivassi al punto di detestare qualcosa mi separerei.

Perché il blog?
Quello creativo per cercare di fare beneficenza, visto che di tasca mia non riesco più. Questo perchè ogni tanto mi va di parlare :o)

Una cosa che vorresti comprare e che desideri da tempo?
Detesto lo shopping. Ma comprerei volentieri un pirografo.

Quale sport pratichi/hai praticato?
ahahah è una barzelletta? vabbè, da piccola ho fatto nuoto, dopo i 14 anni .. il salto dei pasti, l'arrampicata sugli specchi, il sollevamento sabbia per gatti, lo spulciamento a squadre ecc. ecc. :o)

Dove vai in vacanza (che non è il film di Sordi) quest'estate?
no tengo dinero

Il tuo prossimo acquisto (una cosa che vorresti tanto comprare ma per ora non lo fai)?

De nuevo? ok! Un biglietto aereo per tutta la famiglia per l'Egitto. di sola andata

ok adesso tocca a me fare le domande..


  1. Che hai mangiato ieri sera?
  2. e stamattina?
  3. e a pranzo?
  4. e a merenda?
  5. e a cena?
  6. spuntino di mezzanotte?
(ok.. le prime 6 sono andate)
  1. hai fatto la pipì?
  2. ti sei lavata le mani?
  3. e i denti?
  4. e le orecchie?
  5. hai tirato lo scarico?
e vaiiiiiiiiiiiii 11 domande fatte!

abbondiamo va, magari qualcuna è a dieta o un pò zozza!
di marzulliana triste memoria.. 
DODICESIMA DOMANDA: Si faccia una domanda e si dia una risposta!

Adesso i blog cui assegno il premio, sapendo che la maggior parte lo ha già ricevuto o non lo ritirerà :o)

IN ORDINE RIGOROSAMENTE SPARSISSIMO!!!!!!!!!!!

2. http://inviaggioconnina.blogspot.it/ il blog della piccola NINA che è importante anche se ha più di 200 followers
6. http://melograno19.blogspot.it/ MUCCHI DI SONAGLI CHE SANNO RIDERE

vi lascio perchè sono sfinita :o)


lunedì 22 aprile 2013

Die young stay pretty?


Il tempo passa, si sa.
E passa per tutti, più o meno clemente.
Amo le rughe sul mio volto, ed i capelli bianchi che fanno sembrare i miei riccioli rossi uno di quei leccalecca a girandola delle fiere paesane.
Amo un po' meno la pancetta trippa lasciatami dalle 11 gravidanze e le giunture che invocano pietà ad ogni movimento brusco, ma fa parte del “pacchetto anta” e non si possono scartare, così come il ciclo che comincia a fare le bizze.
Se avessi soldi comprerei tempo, mi sembra di non averne abbastanza, di averne sprecato tanto. Quando si è molto giovani non si pensa troppo, le ore scivolano via come sabbia fra le dita ma che importa? ne abbiamo una spiaggia intera a disposizione.
Mi accorgo di averne poca di sabbia a disposizione. La mia spiaggia è sedimentata di ricordi, compattata in castelli di sabbia, smozzicata dalle maree della vita e da un bel po' di cocci di vetro.
Non importa, comunque sia ho vissuto. Come potevo. Come volevo.
Mi impressiona vedere il tempo passato sui volti altrui, questo si. Mi da la misura del tempo che è passato su di me.
Ho sempre pensato, chissà perchè, che le persone belle - quelle graziate da Madre Natura dentro e fuori – non potessero invecchiare. Come un quadro. Come una statua. Pensavo che la loro vita fosse un'eterna Primavera di Botticelli.
Avevo una decina di anni quando uscì questo video e mi innamorai letteralmente di Kate Bush. 

video


Più precisamente, amavo la sua grazia – che va al di là della bellezza fisica.
Amavo i suoi movimenti, il guizzo degli occhi, l'aria stralunata.


Era così che mi sentivo, in un posto sbagliato.
E così mi sento ancora.
Kate Bush è invecchiata e lo sono anch'io.
Ma conserva ancora quella grazia che solo la bellezza interiore, solo una mente aperta ed un cuore palpitante possono regalare.


immagine presa da qui  



immagine presa da qui 




immagine presa da qui

Vi lascio con  Debbie Harry ed i Blondie. Die young stay pretty. Oggi non la penso più così. Ogni stagione ha la sua bellezza, e la sua grazia. Basta accettarsi. ( e comunque, è invecchiata - splendidamente - anche Debbie Harry )

video

Die young, stay pretty
Die young, stay pretty
Deteriorate in your own time
Tell 'em you're dead and wither away
Are you living alone or with your family?
A dried up twig on your family tree?
Are you waiting for the reaper to arrive?
Or just to die by the hand of love?
Love for youth, love for youth
So, die young and stay pretty

Leave only the best behind
Slipping sensibilities
Tragedy in your own dream

Oh, you sit all alone in your rocking chair
Transistor pressed against an ear
Were you waiting at the bus stop all your life?
Or just to die by the hand of love?
Love for youth, love for youth
So live fast 'cause it won't last

Die young, stay pretty
Die young, stay pretty

Dearly near senility (dearly near senility)
Was it good or maybe you won't tell?

Die young, stay pretty
Die young, stay pretty

venerdì 19 aprile 2013

In che senso?

In che senso??

Da pronunciare alla Verdone
puntando gli occhi al cielo
con aria spaesata di chi davvero non capisce il perchè.

Stamattina ero sull'autobus e, vuoi o non vuoi, sei costretto ad ascoltare i discorsi degli altri.
Mi sale una coppietta sulla trentina, quindi mica tanto fanciulli, tutti belli lustri e tiratini, bacini bacetti e cicciripì.
Fanno un paio di fermate flirtando come quindicenni - vabbè... - peccato che fossero appiccicati a me e che volendo sbagliare uno schiocco e un ciripì potevano arrivare pure a me alla prima frenata del bus...
Lui deve scendere
chiede educatamente permesso
mi sposto educatamente
lei mi travolge e fa

"Amoreee"

Mi scanso al volo, magari ha un bacio a fior di labbra che le scappa e non vorrei rimanere coinvolta

.."vorrei discutere con te.."

Del fatto che non riusciamo ad avere un cazzo di governo? Dell'operazione a cuore aperto del nonno?
no..

"della questione del sacchetto di Carlo!"

in che senso? e già che pensavo ad un malato grave..

"Lo compriamo in cartoleria o andiamo al Centro commerciale X.. magari col fiocco a parte?"

IN CHE SENSO???

martedì 16 aprile 2013

Senza senso.. o no?


Se chi va con lo zoppo impara a zoppicare, andando con il mozzo si impara a mozzicare?

Se chi regala viole pensa, chi regala orchidee è affetto da orchite?

Se ho la tv a colori posso andare al mare d'inverno?

Se non risico posso almeno succhiare con la cannuccia?

Se trovo il telefono occupato almeno il gabinetto sarà libero?

Se le sere sono nere, le notti rosa ed i pomeriggi azzurri, almeno la mattina posso vestirmi come cazzo mi pare?

Gli inappetenti  abitano tutti  al piano terra?

Se chi fa la spia non è figlio di Maria e non è figlio di Gesù, può essere che sia solo un bastardo figlio di puttana?

Nel Gabinetto del Presidente c'è la carta igienica?

Se la Terra gira intorno al Sole, per andare a casa mi conviene prendere la circolare destra al mattino e la sinistra al pomeriggio?

Se il mattino ha l'oro in bocca perchè mi sveglio con l'alito cattivo?

Come si fa a rimboccarsi le maniche in estate?

Se non esistono più le mezze stagioni.. i pizzaioli mentono?

MA SOPRATTUTTO:

Qual è il diametro minimo per stabilire se qualcuno ha davvero 
le palle?

sabato 13 aprile 2013

Fulgidi esempi di amore parentale...

Non passa giorno che non si legga di qualche bambino abbandonato in un cassonetto della spazzatura, in un water di un locale pubblico, in un'aiuola di un autogrill.
O di genitori che picchiano i figli fino ad ucciderli fisicamente, o annientarli mentalmente.
O di abusi sessuali.
Non cederò alla retorica del
"ma come, io non ho figli e il Padreterno - o chi per lui - manda figli a 'sta gente di merda?"
e non accetto neppure la retorica becero/religiosa
"E' la volontà di Dio!"
che è la traduzione verbale politically correct di questo pensiero:
"Siccome non so che cazzo risponderti tiro fuori, per l'appunto, il Deus ex machina per un colpo di scena ad effetto!"
E chi sei, tu, piccolo parassita umanoide, per contestare la volontà di Dio?
Nessuno, appunto.
Stacce, a chi tocca nun s'ingrugna..

Dei miei personali rapporti con la mia famiglia d'origine ho parlato in più occasioni.

http://dissonanzeassonnate.blogspot.it/2011/12/il-natale-delle-pecore-nere.html 
http://dissonanzeassonnate.blogspot.it/2012/09/a-ruota-libera.html
http://dissonanzeassonnate.blogspot.it/2012/10/mamma-ragno.html
http://dissonanzeassonnate.blogspot.it/2012/10/lasciami-qui-lasciami-stare-lasciami.html
http://dissonanzeassonnate.blogspot.it/2012/10/e-forse-questa-la-vecchiaia-una.html


Si sopravvive, in qualche modo. Ovvio. Cerchi di farti una ragione, di trovare una spiegazione dove spiegazione non c'è.

A volte mi prende la rabbia, e penso che il padre di Erika, la ragazza che assieme al fidanzatino uccise sua madre e suo fratello, non ha mai abbandonato sua figlia e quando è uscita dal carcere se l'è portata a casa. Eppure, umanamente, avrebbe avuto tutti il diritto di odiarla.
Ma tant'è. E' sua figlia.

Tutto questo sproloquio per arrivare a questo:

Una splendida familiola ultrareligiosa del South Carolina ha deciso di dare in adozione la figlia di 16 anni.
Motivi economici? NO.
E' una psicopatica sanguinaria che ha tentato di sterminarli? NO.
Hanno scoperto che c'è stato uno scambio in ospedale e non è figlia loro? NO.
April Chadwell, 16 anni, ha avuto il coraggio di dichiarare la propria omosessualità in un contesto nel quale sapeva che non sarebbe stata accettata facilmente. Certo non si aspettava rose e fiori, ma certamente si fidava delle persone che l'avevano messa al mondo. Perchè se non puoi fidarti del sangue del tuo sangue di chi ti puoi fidare? Quello che la piccola April non si aspettava è che l'amore di un genitore dipendesse dall'orientamento sessuale.
April è stata affidata allo Stato perchè i suoi genitori, profondamente sconvolti dalla rivelazione della figlia, hanno ritenuto impossibile continuare ad educarla ed a prendersene cura perchè profondamente convinti che l'omosessualità sia un abominio. Il tutto, ovviamente, dopo essersi consigliati con i fedeli della chiesa locale ed averne ottenuto supporto, conforto e approvazione.

Ecco.

Mi direte: embè? quante famiglie cacciano i figli di casa per lo stesso motivo? Verissimo, ne conosco tanti e a tanti ho dato rifugio e conforto, non solo morale.

Ma questo è un passo in più: si sono rivolti allo Stato per allontanare un figlio che non gli piace.
A quando la messa in adozione di un figlio perchè ha le gambe storte, o i peli superflui, o un timbro di voce che non ci piace?

(Finora sapevo solo di neonati disabili lasciati in adozione da genitori VIGLIACCHI che non si sono presi la responsabilità di scegliere l'aborto quando hanno saputo dall'amniocentesi che non era sano ( perchè abortire è peccato, perchè cazzo ne so, ma non l'hanno fatto ) e poi non è peccato abbandonarlo in ospedale.. )

Ma i figli non dovrebbero essere figli sempre e comunque, anche quando non ci somigliano, anche quando ci fanno incazzare, anche quando fanno il contrario di quello che vorremmo?
Il nostro compito non è quello di crescerli, supportarli, amarli, e star loro ancora più vicino quando sappiamo che stanno sbagliando perchè è il momento più rischioso e dovremmo essere pronti a prenderli al volo, a non farli sbattere col muso a terra?

Ora, io so che per molti l'omosessualità rappresenta ancora un problema, ma conosco famiglie che si sono rimboccate le maniche e si sono documentate, si sono fatte aiutare, hanno cercato di capire e alla fine hanno capito.

Ora, io spero che il giudice dichiari April adottabile.
Per indegnità dei suoi genitori.



P.S.
Nonno mio diceva sempre che, dopo la morte, diventano tutti 
"Uomini probi" e "Madri amorevolissime".
Questo perchè, quando andavamo al cimitero, conoscendo ad uno ad uno i defunti si rendeva conto che non sempre gli epitaffi e le croci in pompa magna corrispondevano effettivamente alle azioni in vita del personaggio in questione.
A questi che gli scriveranno?


P.S. 2

A quanto pare, come ha scoperto la mia cara Elle, la notizia non è vera.
Restano purtroppo vere le indegnità di molti genitori....
Ho amici che sono stati addirittura esorcizzati..




martedì 9 aprile 2013

Brutto tempo e bei ricordi..


Il tempo brutto e una bella chiacchierata con la mia amica  Elle sulla Sierra molto ma molto Nevada mi hanno riportato alla mente ricordi di un passato sempre più lontano.

Ricordare la mia infanzia è come quando, per le feste, non sapevo scegliere quale dei coloratissimi dolcetti al naspro mi sarei decisa a mangiare per primo.

                                                                          PARENTESI...
(Eh, per voi “moderne” il naspro non esiste.. ora usate la “ghiaccia fondente”... da noi si usava fare il pan di Spagna, tagliarlo a cubetti e poi inondarlo di naspro aromatizzato al limone, o all’arancia, al rosolio, alla mandorla, alla menta, al cardamomo (sisi cardamomo, siamo mezzi arabi noi ) … gli avanguardisti osavano addirittura vaniglia e cioccolato.. pensa un po’.. E il naspro era colorato naturalmente, con la barbabietola che dava un rosa più o meno intenso, la scorza d’arancia per l’arancione, le more per il blu violaceo, la lavanda per il lilla, dei fiori che non so in italiano per un azzurrino spaventato.. i fiori si chiamano “ruppipiatto” e crescono spontanei, ma boh.. non conosco il nome botanico. Un’esplosione zuccherina, un profumo ineguagliabile, una festa per gli occhi. Un paradiso voluttuoso. E di naspro veniva inondato un po’ tutto, dalla frutta secca alle ciambelline ai dolci per i morti -  solo che il naspro per i morti doveva essere rigorosamente bianco e al massimo profumato di limone ).
                                                                 CHIUSA PARENTESI... 

Apro la mia scatola impolverata e, tra un dolcetto al naspro ed un confettino di cannella trovo le storie che mi raccontava mio nonno.
Di nonno mio, di quanto fosse speciale e di quanto mi manchi ne avevo già parlato qui.
Ora sedetevi comode, prendete un dolcetto e chiudete gli occhi.

Immaginate una casa antica, le stanze enormi, i soffitti altissimi, i segni del tempo sulle pareti e negli infissi.
Immaginate un paese arroccato su una montagna.
E l’inverno.
Immaginate una cucina piena di utensili che ormai nessuno sa più dire a cosa servano, il caminetto acceso che scalda e illumina la stanza.
Immaginate ombre che ballano sulle note del fuoco, la legna scoppietta un motivetto allegro, ogni tanto una folata di vento si infila giù per il comignolo e porta con sé il fumo che fa piangere gli occhi e insaporisce le fette di pane che una vecchiarella testarda sta arrostendo per la cena.

“Nonno sono stufa… USCIAMOOOO ?” trascinando l’ultima vocale come un velo da sposa.

“Non si può Lelè.. c’è neve!”

“Ma io mi A N N O I O!!” calcando bene su ogni singola lettera per farmi capire bene.

Non era vero che mi stavo annoiando, era il nostro specialissimo rituale. Mia nonna lanciava sbuffi di deplorazione come un mantice asmatico, ma io lo so che ascoltava con piacere...

“Vieni qui, porta una sedia!”

Allora io prendevo la mia sedia, fatta da nonno mio su misura per me, mi avvicinavo al fuoco e aspettavo.
Nonno mio teneva gli occhi socchiusi e l’orecchio teso, cercava ispirazione nel fuoco e nel vento, prendeva a prestito le parole dalle briciole di pane e la morale dalla saggezza del grano, poi sospirava ed iniziava a raccontare.

“Sai Lelè, tanti tanti anni fa c’era una vecchina magra magra..”

“E come si chiamava?”

“Zì Catarina..”

“La conosco?”

“No non la conosci…”

“Ma a chi appartiene?” (tradotto: qual è la famiglia di origine, che da noi son poche e ci conosciamo tutti)

“Stammi a sentire..”

“……..”

“Zì Catarina non voleva mai stare a casa. A lei piaceva salire su per la montagna assieme alle capre fino alla cappella della Madonna e se ne stava lì tutto il giorno a guardare le nuvole e masticare i ruppipiatto!”

E qui nonno mio si prendeva una pausa teatrale, vuoi per organizzare i pensieri, vuoi per accrescere la mia curiosità, vuoi per prendere tempo.. più plausibilmente per capire se io avessi compreso che stava parlando di me e delle mie pericolose abitudini.

“E poi?”

“Tutti quelli che la conoscevano le dicevano “Stai attenta che prima o poi passi un guaio!” perché non si va in giro da soli specialmente in montagna e poi bisogna sempre guardare bene dove si mettono i piedi..”

“Si va bene nonno, ma uno mica è scemo che casca dalla montagna”

“Poi Zì Catarina non ascoltava nessuno e faceva sempre di testa sua. Un giorno - che ormai era vecchia e se la rideva perché aveva sempre ragione lei - decise di uscire anche se fuori stava arrivando un temporale talmente brutto che non si vedeva la punta di Sirino e nemmeno la cappella della Madonna. Uscì lo stesso mentre il vento si faceva sempre più forte e lei faceva fatica a camminare. Arrivata a ‘O Pont’ ‘a Scala il vento se la prese!”

(Sussulto di spavento, perchè ‘O Pont’ ‘a Scala è in realtà il vecchio ponte levatoio del paese, passaggio obbligato per chiunque. E lì tira sempre un vento pazzesco, tanto che se vediamo qualcuno spettinato o molto infreddolito gli chiediamo ridendo se è passato da ‘O Pont’ ‘a Scala)

“Ma.. ma come???”

“Si, il vento cercava moglie da tanto tempo ma non la trovava, allora decise che era arrivato il momento di accontentarsi e si prese Zì Catarina come sposa!”

“E poi???”

“E poi ancora adesso nelle giornate di vento forte puoi sentirla gridare aiuto perché vorrebbe tornare a casa ma suo marito la fa volare di qua e di là!”

“E nessuno la aiuta????”

“No, Lelè.. ci vuoi provare tu?”

“SI!!”

“Allora prendi l'usciatùro ( un cilindro di metallo lungo e stretto come un flauto nel quale si soffiava per attizzare le braci) e mettiti vicino alla finestra. Guarda fuori: se la vedi passare mi chiami che io arrivo subito e le porgiamo  l'usciatùro, così lei si aggrappa e la tiriamo dentro!”

“SI!”

E così ho passato intere giornate ( e qualche nottata.. lo confesso ) appannando vetri al ritmo del mio respiro e ripulendoli con la manica della maglietta, in trepidante attesa che passasse quella poveretta..

Sarò scema?


sabato 6 aprile 2013

Fafù l'eschimese

da qualche parte al Polo Nord....
bufera di neve
pioggia torrenziale
il ghiaccio artico non perdona..

fortunatamente papà ha lasciato la sua giacca sul letto
il collo di pelliccia ( sintetica eh.. qui siamo animal friendly ) pare l'imboccatura di un igloo
ed io mi infilo dentro
al calduccio
e mi faccio una pennichella fino a primavera
( a meno che la mamma non mi chiami per la cena.. )


sono un gran figlio di Inuit, vero?






martedì 2 aprile 2013

Sul ponte sventola...

La situazione è tesa
occorre scherzarci su
per far ridere una mia amica -  all'ennesima stimolazione - ho scritto questa.
è buttata giù di fretta, accetto suggerimenti , mi serviva solo per farla ridere un pò ed allentare la tensione. Provate a canticchiarla, pò esse che ce sta...

Che Battiato mi perdoni...


Mister Senza Ali non ho voglia di scherzare 
controlliamo la mutanda i tempi stanno per cambiare
siamo figli della Sfiga e pronipoti di sua maestà il Clomid. 

Per fortuna mio marito non mi fa guardare
quei programmi demenziali con le tate virtuali
e io avrei voglia di metter mutandoni e premaman
ma purtroppo il mio test è negativo oh oh oh....... 

C'è chi si buca con migliaia di ormoni
per avere più ovociti e un ovaio che funzioni
 
uh com'è difficile restare calmi quando gli aghi pungono e le ovaie non rispondono. 

Quante squallide figure non capiscono il problema 
com'è triste la ricerca nei meandri dei dottori.

Sul ponte sventola mutanda bianca
sul ponte sventola mutanda bianca
sul ponte sventola mutanda bianca
sul ponte sventola mutanda bianca.

Alla maga e allo psichiatra preferisco l'insalata
a Vivaldi il Gonasi che mi scoppia gli ovociti
uh! com'è difficile restare calme e indifferenti
mentre tutte intorno restano incinte

faccio sesso tutti
 giorni solo se sto in ovulazione 

Ho sentito che la maca stimola l'evento
una prece alla Madonna che mi serve un intervento

Lines e Nuvenia  
Lines e Nuvenia  

e sommersa soprattutto da sproloqui clericali.
Sul ponte sventola mutanda bianca 
sul ponte sventola mutanda bianca 
sul ponte sventola mutanda bianca 
sul ponte sventola mutanda bianca. 
il Gine è
my only friend 

Sul ponte sventola mutanda bianca 

per chi non conoscesse la canzone originale... 

video

Battiato scusa scusa perdon pietà ma era per una buona causa!